Che cos’è l’A.f.a. ?

Le A.f.a., sono attività motorie rivolte a persone con specifici problemi di salute cronici e stabilizzati non escluse le persone con segni di fragilità/disabilità, in grado di raggiungere autonomamente le sedi delle associazioni aderenti al progetto.

A.f.a. è una attività di socializzazione ricreativa e di prevenzione. E’ una attività che permette, stimolando l’adattamento e il piacere ludico, di ampliare il bagaglio di competenze e di abilità psicomotorie delle persone.

A.f.a. mira a risolvere il Decondizionamento delle capacità motorie precedentemente riabilitate, non è Fisioterapia e non si sostituisce ad essa.

Le attività sono rivolte a persone over 55 anni con bisogni speciali derivanti da condizioni croniche e stabilizzate di:

– algie muscolo-scheletriche (poliartrosi, osteopenia, osteoporosi ecc.)

– da esiti di interventi ortopedici (protesi d’anca, di ginocchio, fratture) o di malattie cerebrovascolari (ictus, parkinson, sclerosi ecc.)

– di malattie dell’apparato respiratorio (Bpco, ecc.)

– di problematiche del pavimento pelvico (incontinenza)

 

I due programmi AFA:

– Programmi “Alta Funzione”: sono disegnati per persone che si rivolgono frequentemente al Sistema Sanitario Nazionale (MMG; Specialisti Ortopedici, Fisiatri, ecc.) per sindromi algiche croniche (esempio mal di schiena, mal di collo ecc.).

– Programmi “Bassa Funzione”: sono disegnati per persone con esiti stabilizzati di eventi acuti (ad esempio fratture di femore, eventi cerebrovascolari, ecc.) con limitazioni della capacità motoria.

 

Come fare ad accedere a queste attività A.f.a ?

La persona che vuole fare praticare questo tipo di attività motoria deve recarsi dal proprio medico dove quest’ultimo, se ritiene che non vi siano controindicazioni, segnala la persona attraverso un’apposita scheda scaricabile:

– sia dall’area riservata M.M.G.

– sia dal sito Web: www.asl3.liguria.it (Progetti – Progetto afa)

La scheda deve essere poi consegnata allo SPORTELLO UNICO DISTRETTUALE dell’ASL 3.

Dopo la consegna della segnalazione, compilata dal Medico e inserita nel Data Base Asl3, la procedura prevede una valutazione psicomotoria da parte dei fisioterapisti della Asl3 che verrà ripetuta più avanti per controllare i risultati delle attività svolte.

I fisioterapisti consegnano ad ogni persona valutata questo OUTPUT DI VALUTAZIONE con cui le persone si presenteranno alle associazioni.

 

Gli Istruttori

I soggetti competenti alla conduzione dei gruppi AFA sono i Laureati in Scienze Motorie e Diplomati ISEF o Laureati in Fisioterapia. Ogni istruttore deve aderire rigorosamente ai programmi di esercizio concordati con la ASL3. Per gli istruttori devono essere attivati specifici corsi di formazione gestiti dalla ASL 3.

 

Dove svolgere l’attività fisica adattata?

L’attività fisica adattata viene effettuata in vari punti autorizzati fra i quali la nostra palestra. I nostri corsi A.F.A. si tengono il MARTEDI e GIOVEDI dalle ore 11.30 alle ore 12.30

 

I Costi

Si prevede il pagamento di una tariffa minima a carico del fruitore; la quota di riferimento per la partecipazione a ciascuna tipologia di programma AFA è definita dalla Regione, in accordo con le associazioni degli utenti e degli erogatori,